Tag

, , , , ,

1

E’ tempo di Pasqua, la festa che invita a metterci a tavola gioendo dell’arrivo della primavera. Una ricetta in particolare contraddistingue questo periodo dell’anno, ben rappresentando la tradizione siciliana: i biscotti con le uova sode, chiamati anche Cicilìu.

Nella civiltà contadina costituivano un tipico dono, ricco e sostanzioso, che le famiglie si scambiavano nel periodo pasquale. Questi biscotti hanno forme diverse, ma comunque tutte belle a vedersi, tanto che la loro preparazione era un vero e proprio momento di condivisione e comunione famigliare.

Ogni forma aveva il suo significato: il cestino, l’uccellino con l’uovo, la treccia, e tante altre …. quante storie, quanti ricordi dietro ad una ricetta così semplice!

 2 3 4

 Ingredienti

80 gr di farina 00
40 gr di mandorle
30 ml di latte
10 gr di lievito di birra
2 cucchiai di zucchero semolato
un cucchiaio di olio extravergine di oliva
6 uova sode
1 pizzico di semi di finocchio tritati
un pizzico di sale

5 6 7

Procedimento

Scottare le mandorle in acqua bollente per circa due minuti; scolarle e pelarle.

Lasciarle asciugare e tritarle con un mixer insieme ad un cucchiaio di zucchero fino ad ottenere quasi una farina.

In una ciotola lavorare la farina bianca 00, le mandorle tritate, il latte, lo zucchero, l’olio extravergine ed il lievito sciolto in poca acqua, impastare il tutto e lasciare lievitare per circa mezz’ora.

Aggiungere il sale ed i semi di finocchio tritati e lasciare lievitare fino al raddoppio. Nel frattempo fare bollire le uova in abbondante acqua per otto minuti e lasciare raffreddare.

Formare i biscotti decorandoli a piacere come nelle foto.

Mettere i biscotti su una teglia rivestita con carta forno e cuocere a 180°C. fino a doratura.

8

9

10

11

 Cari Auguri di Buona Pasqua ed un abbraccio. A presto. Ines

Annunci